Menu

Incarichi < €100.000,00

 

COMUNE DI VARAZZE
Viale Nazioni Unite, 5 – 17019 Varazze (SV)
Telefono 019/93901 – Fax 019/932655 – 019/9390262

Prot. n.   33849                       del  01.10.2009

 

                                               All’Ordine professionale degli Architetti della Provincia di Savona

All’Ordine professionale degli Ingegneri della Provincia di Savona All’Ordine professionale degli Geometri della Provincia di Savona All’Ordine professionale degli Geologi della Regione Liguria

                                               All’Albo Pretorio comunale

AVVISO PER LA PREDISPOSIZIONE DI UN ELENCO DI SOGGETTI DISPONIBILI ED IDONEI PER L’AFFIDAMENTO DI INCARICHI PROFESSIONALI CON IMPORTO STIMATO INFERIORE AD EURO 100.000,00.

 

 

1) OGGETTO:

            Il Comune di Varazze, ai sensi degli articoli 90 e 91 del D.Lgs. 12 aprile 2006 e s.m.i. e del decreto del Presidente della Repubblica n. 554/99, visti i pareri dell’Autorità di Vigilanza e la circolare del ministero delle Infrastrutture del 16/11/2007 n° 2473, intende procedere alla predisposizione di un elenco di professionisti da utilizzare, da parte degli uffici dell'Ente nelle cui attribuzioni è compresa la realizzazione di lavori pubblici, per l’AFFIDAMENTO DI INCARICHI DI PROGETTAZIONE, DIREZIONE LAVORI, COORDINAMENTO DELLA SICUREZZA, VERIFICA ELABORATI PROGETTUALI ED ALTRE ATTIVITÀ TECNICO-AMMINISTRATIVE CONNESSE, di importo stimato inferiore ad Euro 100.000,00.

2) TIPOLOGIE DI INCARICO:

   Il suddetto elenco sarà approvato con determinazione dirigenziale e suddiviso secondo le     prestazioni professionali relative alle categorie di opere di seguito indicate:

1.      opere stradali;

2.      interventi di adeguamento alla normativa antincendio;

3.      opere idrauliche;

4.      opere edili ed impiantistiche relative ad impianti elettrici, di riscaldamento e raffrescamento, di comunicazione e di sorveglianza;

5.      coordinamento per la sicurezza in fase di progettazione ed esecuzione;

6.      progettazione strutturale;

7.      rilievi topografici e strumentali ;

8.      pratiche espropriative, catastali e stima di immobili;

9.      elaborati ed indagini geologiche e geotecniche

3) SOGGETTI AMMESSI E REQUISITI DI PARTECIPAZIONE RICHIESTI:

Possono chiedere di essere ammessi nell’elenco i professionisti singoli o associati, gli studi associati, le società di professionisti, le società di ingegneria, i raggruppamenti temporanei costituiti dai soggetti di cui alle lettere d), e), f), g), h) dell’articolo 90, comma 1, del D.Lgs. 163/2006, in possesso dei requisiti richiesti dalla vigente normativa in relazione alle prestazioni da effettuare ed iscritti al relativo albo professionale.

Nella domanda i soggetti devono indicare per quale tipologia di incarico intendono essere inseriti nell’elenco. E’ fatto divieto, a pena di esclusione, di chiedere l’iscrizione come singolo professionista e, contemporaneamente, come componente di una associazione o società di professionisti.

Ciascun professionista può chiedere l’iscrizione fino ad un massimo di quattro fra le attività sopra elencate.

Indipendentemente dalla natura giuridica del concorrente, devono essere indicati nominativamente i soggetti che in caso di affidamento svolgeranno l’incarico.

Debbono richiedere di essere inseriti anche coloro che fossero stati inseriti in precedenti analoghi elenchi.

4) ELABORATI:

            Il presente avviso è visionabile presso il 3° settore – Area Ambiente – servizi Amministrativi del Comune di Varazze – Sig.ra Fazio - 3° piano - con il seguente orario: martedì e giovedì dalle ore 9,00 alle ore 12,00.

5) MODALITÀ DI PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA:

La domanda di iscrizione nell’elenco dovrà pervenire su carta libera, in piego chiuso indirizzato a Comune di Varazze – via Nazioni Unite 5 – 17119 Varazze (SV) – entro e non oltre le ore 12,00 del giorno 15 novembre 2009.

Il recapito del piego rimane ad esclusivo rischio del mittente ove, per qualsiasi motivo, il piego stesso non giunga a destinazione in tempo utile.

            Il piego, contenente la domanda e la relativa documentazione, deve essere chiuso e recare all’esterno – oltre all’intestazione del mittente e all’indirizzo dello stesso – la seguente dicitura:

    “Domanda  di  inserimento  nell’elenco  dei  professionisti  disponibili  per l’affidamento di incarichi professionali con importo stimato inferiore ad Euro  100.000,00

         Il piego dovrà contenere al suo interno:

a)   la domanda di inserimento nell’elenco, debitamente firmata e contenente le dichiarazioni di cui al punto 6) , corredata dalla copia fotostatica del documento di identità;

b)   il curriculum professionale, relativamente agli incarichi svolti negli ultimi dieci anni e limitatamente agli interventi corrispondenti all’attività per cui si richiede l’iscrizione all’elenco;

c)   l’organico dello Studio/Società/Associazione (inteso come Soci attivi, Dipendenti, Collaboratori, ecc.);

      Chi avesse già presentato la documentazione per l’iscrizione in precedenti elenchi potrà richiamare nella domanda di iscrizione la documentazione in possesso di questo Ente.

6) DOCUMENTAZIONE A CORREDO DELLA DOMANDA:

Ai fini dell’ammissione all’elenco, l’istanza di ammissione, deve essere corredata dalla seguente documentazione:

 a) (per tutti i concorrenti)  dichiarazione, resa ai sensi dell’articolo 47 del decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445, con la quale il soggetto richiedente, facendo espresso riferimento all’elenco di professionisti:

   a.1)  attesta di non trovarsi, con altri richiedenti, in una situazione di  controllo, di cui all’articolo 2359 del codice civile;      

          a.2) accetta, senza condizione o riserva alcuna, tutte le  disposizioni contenute nel presente     avviso;

           a.3) dichiara di essere consapevole degli oneri derivanti dall’osservanza delle norme per la    sicurezza fisica dei lavoratori e del costo del lavoro, così come previsto dall’articolo 18 della legge 55/90 e dalla legge n. 327/00, nonché degli obblighi in materia di sicurezza e delle condizioni di lavoro, con particolare riferimento al decreto legislativo 626/94;

             a.4) attesta di non richiedere l’inserimento nell’elenco come componente di più di un’associazione temporanea o consorzio concorrenti, e neppure in forma individuale qualora abbia richiesto l’inserimento in associazione o consorzio;

                      a.5) (per le imprese che occupano non più di 15 dipendenti e per quelle da 15 fino a 35 dipendenti che non abbiano effettuato nuove assunzioni dopo il 18 gennaio 2000): dichiara la propria condizione di non assogettabilità agli obblighi di assunzioni obbligatorie di cui alla legge 68/99; per le altre imprese: dichiara di essere in regola con le norme che disciplinano il diritto al lavoro dei disabili (articolo 17 della legge  12 marzo 1999, n. 68);

                          a.6) dichiara di non essersi avvalso di piani individuali di emersione di cui alla legge n. 383 del  2001;

                         in alternativa

                        dichiara di essersi avvalso di piani individuali di emersione di cui alla legge n. 383 del 2001 ma che il periodo di emersione si è concluso;

             a.7)  di applicare a favore dei lavoratori dipendenti condizioni giuridiche retributive non inferiori a quelle risultanti dai contratti di lavoro;

              a.8) che il soggetto richiedente è in regola con gli obblighi relativi al pagamento dei contributi previdenziali ed assistenziali a favore dei lavoratori, secondo la legislazione italiana o straniera e pertanto di mantenere regolari posizioni previdenziali ed assicurative presso INPS e l’INAIL (indicare sede e n. di matricola);

b) (per tutti i richiedenti) dichiarazione sostitutiva, resa ai sensi del decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445, con la quale, ciascuno per suo conto, il soggetto concorrente, il titolare se trattasi di una ditta individuale o tutti gli amministratori muniti di potere di rappresentanza, se trattasi di società di capitali, tutti i soci se trattasi di società in nome collettivo, soci accomandatari se trattasi di Società in accomandita semplice, coloro che rappresentano stabilmente la Ditta nel territorio dello stato, se trattasi di Società di cui all’articolo 2506 del Codice Civile, attestino:

b.1)   di non trovarsi in alcuna delle situazioni di esclusione da affidamenti di incarichi di servizi di ingegneria ed architettura, previste dal D.Lgs. 12.04.2006 n° 163 e successive modificazioni ed integrazioni;

            b.2)  che nei loro confronti, negli ultimi cinque anni, non sono state irrogate misure di prevenzione di cui all'articolo 3 della legge 27 dicembre 1956, n. 1423, né estesi  gli effetti delle suddette misure eventualmente irrogate, nei confronti di un soggetto convivente;

                 b.3)  che nei loro confronti non sono state emesse sentenze ancorché non definitive relative a reati che precludono la partecipazione alle gare di appalto;

                 b.4)    che non hanno commesso atti o comportamenti discriminatori ai sensi dell'articolo 43 del decreto legislativo 25 luglio 1998, n. 286, recante "Testo unico delle disposizioni concernenti la disciplina dell'immigrazione e  sulla condizione dello straniero";

c)      indica i professionisti che svolgeranno la prestazione di cui al presente avviso;

d)     (se trattasi di Società) dichiarazione sostitutiva, resa dal titolare o legale rappresentante della Società ai sensi dell’articolo 46 del decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445,  del Certificato dell’Autorità competente, dal quale risulti che la Società è regolarmente costituita; quali sono i suoi Organi di Amministrazione e le persone che li compongono, nonché i poteri loro conferiti (in particolare, per le società in nome collettivo dovranno risultare tutti i soci, per le società in accomandita semplice i soci accomandatari, per le altre società tutti gli amministratori con poteri di rappresentanza); che la Ditta non si trova in stato di fallimento, liquidazione, amministrazione controllata, concordato preventivo o qualsiasi altra situazione equivalente secondo la legislazione italiana e straniera, se trattasi di concorrente di altro Stato e che non è in corso alcuna delle predette procedure;

e)   (per le Cooperative) dichiarazione del legale rappresentante, resa ai sensi dell’articolo 46 del decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445, relativa all’iscrizione nel Registro Prefettizio;

    f) (per i Consorzi di Cooperative) dichiarazione del legale rappresentante, resa ai sensi dell’articolo 46 del decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445, relativa all’iscrizione nello schedario Generale della Cooperazione;

    g) (per i professionisti associati con organizzazione già formalizzata con atto notarile) copia autenticata  dell’atto di costituzione dello studio associato;

    h) (per le associazioni temporanee di soggetti già costituite) originale o copia autenticata del mandato collettivo irrevocabile con rappresentanza conferito ad un soggetto designato capogruppo, stipulato per atto pubblico o scrittura privata autenticata. In caso di A.T.I. non formalizzata indicare gli altri soggetti dell’Associazione;

       

       Solo in caso di A.T.I. indicare gli altri soggetti dell’Associazione.

      Come indicato al punto 5 chi avesse già presentato la documentazione per l’iscrizione in precedenti elenchi potrà richiamare nella domanda di iscrizione la documentazione in possesso di questo Ente.

 

            L’Amministrazione si riserva, in caso di affidamenti, di verificare i requisiti dichiarati, mediante l’acquisizione d’ufficio dei certificati attestanti il possesso di stati, fatti e qualità dei soggetti dichiaranti.

7) CRITERI DI AFFIDAMENTO DEGLI INCARICHI:

            Con il presente avviso non è posta in essere alcuna procedura concorsuale, di gara di appalto o di trattativa privata e non sono previste graduatorie, attribuzioni di punteggio o altre classificazioni di merito.

           La finalità della procedura è quella di precostituire una banca dati di curricula per l’affidamento di incarichi professionali. La selezione del soggetto compreso nell’elenco, cui affidare l’incarico stesso, sarà effettuata nel rispetto dei principi di proporzionalità, parità di trattamento e trasparenza e ciò mediante un confronto motivato degli stessi, tenendo conto dei seguenti parametri:

a.        tipologia dell’incarico da affidare;

b.      rilevanza del curriculum vitae rispetto all’oggetto della prestazione

c.       rotazione degli incarichi, con riferimento a quelli già assunti dal candidato presso l’Amministrazione affidataria, col limite di   tre   incarichi nel corso del medesimo anno solare;

d.      conferma dell’effettiva disponibilità ad effettuare le prestazioni nei tempi richiesti;

     Per interventi di interesse del Comune, lo stesso si riserva di procedere ad affidare gli incarichi a soggetti non inclusi nell’elenco, previa emissione di specifico bando di gara in riferimento alle necessità del caso o di affidamento in economia ai sensi della vigente normativa come indicato dall’Autorità di vigilanza con Determinazione del 29/03/2007 n°4/2007.

           L’affidamento dell’incarico ed il suo oggetto, le modalità di esecuzione, il corrispettivo, i tempi di espletamento, la penale per il ritardo e gli ulteriori dettagli saranno regolati per mezzo apposito disciplinare di incarico da sottoscriversi a cura del professionista all’uopo individuato.

     È fatto obbligo al professionista di dotarsi di tutte le polizze e le garanzie previste dalla legge, per lo svolgimento dell’attività oggetto di incarico, prima della sottoscrizione dell’atto di affidamento. 

8) MOTIVI DI ESCLUSIONE:

     Non possono essere inseriti o mantenuti  nell’elenco i nominativi di coloro che, oltre alle cause di esclusione di cui agli articoli 90 e 91 del D.Lgs. 12.04.2006 n° 163 e ss.mm.ii. e art. 52 del decreto del Presidente della Repubblica n. 554/99,

a)      abbiano perso i requisiti per l’iscrizione all’albo professionale

b)      abbiano abbandonato un incarico già affidato

c)      non abbiano assolto con puntualità e diligenza incarichi loro affidati

d)      non abbiano prodotto tutta o  parte della documentazione relativa ai curricula

e)      abbiano prodotto documentazione recante informazioni non veritiere.

9) VALIDITÀ TEMPORALE DEGLI ELENCHI:

L’elenco costituito ai sensi del presente avviso avrà validità fino al 31 dicembre 2010. Detto termine potrà essere prorogato. Per le richieste di inclusione pervenute successivamente alla data di cui all’art.5 sarà facoltà dell’Amministrazione provvedere al loro inserimento negli elenchi effettuando revisione degli stessi con frequenza non inferiore a sei mesi. 

10) ALTRE INFORMAZIONI:

§      Non è ammesso sub incarico;

§      I raggruppamenti temporanei in caso di affidamento dovranno assumere la forma giuridica dell’associazione temporanea secondo le vigenti disposizioni di legge;

§      L’entità delle competenze sarà fissata sulla base delle tariffe professionali vigenti, le modalità di pagamento saranno concordate;

§      I progetti e/o materiali prodotti dovranno essere consegnati in copia cartacea e supporto informatico da concordare con il responsabile del procedimento.

 

    Responsabile del procedimento, per la parte amministrativa, è la Sig.ra Fazio Stefania del 3°   

    Settore – area Progettazione e pianificazioni speciali e servizi amministrativi;

 

Trattamento dati personali

            I dati raccolti saranno oggetto di trattamento ai soli fini dell’espletamento della presente procedura, nel rispetto delle prescrizioni previste dalla vigente normativa.             

 

                                                                                      IL DIRIGENTE DI SETTORE

                                                                                            (Ing. Angelo Gandolfo)

 

 

Varazze, 01 ottobre 2009  

 
DocumentiDim.
2009 Bando incarichi Comune Varazze.doc53 KB
 

News

Lo sportello informativo della ditta SAT S.P.A, gestore del servizio di raccolta rsu e differenziata del Comune di Varazze, sito il largo Alpini d'Italia c/o il piano terra del Palazzetto Comunale, dal 14 febbraio 2017 sarà aperto al pubblico per il ritiro del kit necessario per l'effettuazione della raccolta differenziata (ciondolo/ tessera elettronica per apertura cassonetto ad accesso controllato + sotto lavello areato per frazione umida + sacchetti biodegradabili) nei giorni seguenti: MARTEDI' - GIOVEDI' - SABATO ORARIO: 9.00 - 13.00
Proseguono i corsi gratuiti di “Compostaggio domestico”, promossi dall' Assessoratoall’ Ambiente con la collaborazione di Sat S.p.a , gestore del servizio di raccolta rsu e differenziata. Al fine di consentire la partecipazione al corso sul tema a tutti coloro che hanno presentato istanza per la concessione in comodato d’uso gratuito di compostiera e che non hanno presenziato ai corsi svolti il 15 o il 22 novembre 2016, sono state organizzate ulteriori due serate informative previste in data 8 e 15 marzo p.v, alle ore 20.30 presso il Palazzetto dello Sport.
“SALVIAMO IL SAN PAOLO”   SOTTOSCRIZIONE POPOLARE A SOSTEGNO DELL'OSPEDALE SAN PAOLO DI SAVONA  
Dal 16 gennaio al 6 febbraio 2017 sono aperte le iscrizioni per i servizi di refezione e trasporto – Anno scolastico 2017/2018.   I modelli di domanda sono scaricabili dal sito del Comune: Aree dedicate – download documenti – servizi scolastici e mensa e possono essere trasmessi, debitamente firmati all’indirizzo di posta elettronica: serviziscolastici@comune.varazze.sv.it – oppure si possono compilare direttamente presso l’ufficio servizi scolastici (2° piano palazzo comunale) – per informazioni rivolgersi alla sig.ra Graziella Caria – tel. 019 9390236.  
SI INFORMA CHE IL  BANDO  PER  LE   ASSEGNAZIONI    DI CONCESSIONI DEI POSTEGGI NEL MERCATO SETTIMANALE NON VERRA' PUBBLICATO A SEGUITO DEL  DECRETO LEGGE N 244, APPROVATO IL 30 DICEMBRE 2016, CHE ALL'ARTICOLO 6 - COMMA 8 - RECITA :"AL FINE DI ALLINEARE LE SCADENZE DELLE CONCESSIONI PER COMMERCIO SU AREE  PUBBLICHE  GARANTENDO  OMOGENEITA' DI GESTIONE  DELLE  PROCEDURE  DI  ASSEGNAZIONE, NEL  RISPETTO  DEI  PRINCIPI  DI  T
Si comunica che, a decorrere da lunedì 2 Gennaio 2017, i servizi demografici comunali effettueranno il seguente orario di apertura al pubblico:   - Sportello anagrafico, ufficio di stato civile, ufficio elettorale, ufficio polizia mortuaria: dal lunedì al sabato ore 10.00 - 12.00 - Ufficio anagrafe(pratiche iscrizioni anagrafiche da altri comuni e cambi di abitazione): dal lunedì al venerdì ore 10.00 - 12.00
Si informa la cittadinanza che è attiva l'ALLERTA ROSSA su tutto il territorio comunale dalle ore 06:00 del 24/11/2016 alle ore
 Si informa che nella giornata di Mercoledi 23.11.2016, tutte le scuole di ogni ordine e grado saranno chiuse per maltempo.
PUNTERUOLO ROSSO. APPELLO AI PRIVATI DI SEGNALARE LE PIANTE COLPITE E RISPETTARE LE ORDINANZE DI INTERVENTO SULLE PALME INFESTATE Nella prima settimana di novembre sono pervenute segnalazioni relative alla presenza di due palme, site in due differenti giardini di proprietà privata nel levante cittadino, recanti sintomatologia di attacco da parte del punteruolo rosso, rende noto l’assessore al verde urbano ing. Luigi Pierfederici.


Leggi tutte le News »

Fatturazione Elettronica

A decorrere dal 31 Marzo 2015 questa Amministrazione - in ottemperanza al Decreto Ministeriale 55 del 3 aprile 2013, entrato in vigore il 6 giugno 2013, ha fissato la decorrenza degli obblighi di utilizzo della fatturazione elettronica nei rapporti economici con la Pubblica Amministrazione ai sensi della Legge 244/2007, art.1, commi da 209 a 214-  non potrà più accettare fatture che non siano trasmesse in forma elettronica secondo il formato di cui all'allegato A "Formato della fattura elettronica" del citato DM n.55/2013.
 
 

Streaming Consiglio Comunale

Questo nuovo servizio manifesta la volontà di promuovere sempre più la trasparenza amministrativa ed il coinvolgimento della cittadinanza, con strumenti tecnologici oramai diventati usuali. Usa i tasti sottostanti per accedere alla DIRETTA LIVE oppure visualizzare on-demand l'ARCHIVIO dei filmati già registrati.
 

Fabbrica del Cittadino

Dal 15 aprile 2015 il Comune di Varazze mette a disposizione il servizio "La Fabbrica del Cittadino" che permetterà di semplificare la comunicazione tra Cittadini, Politica ed Amministrazione.
 
Tramite questo nuovo strumento sarà possibile fare le proprie proposte e condividere le proprie idee con l'Amministrazione per migliorare il territorio; sarà possibile segnalare le criticità dei servizi, proporre nuovi progetti per la Città e prendere visione dei progetti e delle idee dell'Amministrazione.
 
Per approfondimenti: fabbricadelcittadino.it/varazze